Domus del Rasoio

La Domus del Rasoio è uno scavo archeologico a vista che racchiude testimonianze di oltre duemila anni di storia.

Un viaggio nel tempo che parte dall’età romana, quando la domus era abitata da una famiglia aristocratica, al successivo abbandono oltre cinque secoli dopo, fino a ritrovare nel XIII secolo, con l’insediamento dei frati domenicani, un’officina per la produzione di campane e più tardi un refettorio conventuale.
Attraverso passerelle si potranno ammirare i mosaici pavimentali restaurati e ricollocati in loco, e alcuni reperti rivenuti durante lo scavo, tra i quali il pregevole rasoio in bronzo con impugnatura a testa di pantera, da cui prende il nome la domus stessa.
Il percorso di visita sarà arricchito da una proiezione multimediale delle fasi storiche del sito.

 

Attualmente la Domus del Rasoio è ancora in fase di allestimento ed è chiusa al pubblico.

Highlights

Rasoio in ferro con manico in bronzo a testa di pantera

Bronzetto raffigurante un Lare, divinità protettrice del focolare domestico

Mostre

“Bertozzi & Casoni. Tranche de vie” a Palazzo Tozzoni fino al 1 aprile 2024

28.10.2023 –
01.04.2024

Palazzo Tozzoni

Museo San Domenico

venerdì 15-19
sabato 10-13, 15-19
domenica 10-13, 15-19

Rocca Sforzesca

 

 

Temporaneamente chiusa

Palazzo Tozzoni

venerdì 15-19
sabato 10-13, 15-19
domenica 10-13, 15-19